Covid-19: come sta andando in Portogallo?

Partiamo con gli aggiornamenti e le regole di prevenzione e di difesa dal virus disponibili in portoghese e inglese sul sito approntato dal ministero della salute /https://covid19.min-saude.pt/. Nella sezione Perguntas Frequentes, Domande Frequenti, il sito fornisce sia informazioni di natura generale che le regole per la ripresa delle attività economiche. Curiosamente uno degli argomenti trattati riguarda un altro tipo di virus, lo stigma: in psicologia sociale, con questo termine si indica l’attribuzione di qualità negative a una persona o a un gruppo di persone, soprattutto rivolta alla loro condizione sociale, reputazione o condizione fisica, e il sito mette in guardia contro la discriminazione verso etnie ritenute portatrici del virus come i cinesi o verso le persone in quarantena. “O medo e a ansiedade podem levar ao estigma social, por exemplo, em relação a chineses ou outros asiáticos, ou a pessoas em quarentena.” La paura miete molte vittime. Forse più di altri virus.

Chiusa parentesi.

Secondo la Direção-Geral da Saúde (DGS) ad oggi, 12 luglio, si contano 46.221 casi e 1.654 morti, ma il dato allarmante riguarda i casi sospetti che hanno subito un’impennata negli ultimi due mesi, tanto che il Ministero della Salute ha deciso di inserire anche questo dato e quello dei campioni effettuati sulla homepage del sito.

E’ una curiosità morbosa quella che riguarda i numeri, come se queste cifre potessero riflettere la situazione di un paese che combatte contro un nemico invisibile. Comunque, dopo lo stato d’emergenza e la situazione di calamità, dal primo luglio il governo ha avviato una nuova fase nel controllo della pandemia, con misure differenti in zone diverse del Paese, segnatamente per l’area metropolitana di Lisbona, per le 19 freguesias nella regione della capitale e per il resto del Portogallo.

By Camila Perez

Partiamo dalle 19 freguesias di Lisbona che includono l’intero comune di Amadora (Alfragide, Águas Livres, Falagueira / Venda Nova, Encosta do Sol, Venteira e Mina de Água); l’intero comune di Odivelas (Pontinha / Famões, Póvoa de Santo Adrião / Olival de Basto e Ramada / Caneças);
A Sintra, le freguesias di Agualva / Mira Sintra, Algueirão / Mem Martins, Cacém / S. Marcos, Massamá / Monte Abraão, Queluz / Belas e Rio de Mouro:
A Loures, le freguesias di Camarate / Unhos / Apelação e Sacavém / Priore Velho. A Lisbona, la freguesia di Santa Clara.

In queste località i raduni sono limitati a cinque persone. Tutti i cittadini sono soggetti al dovere civico di restare in casa, fiere e mercati sono proibiti e le autorità rafforzeranno la sorveglianza per garantire il rispetto di queste regole.

Nell’area metropolitana di Lisbona, gli assembramenti sono limitati a dieci persone. Le strutture commerciali devono chiudere alle 20:00, ad eccezione dei ristoranti che servono pasti o servizi da asporto, supermercati e ipermercati, stazioni di rifornimento, cliniche, veterinari, farmacie, pompe funebri e attrezzature sportive. È vietata la vendita di bevande alcoliche nelle stazioni di servizio.

By Luca Dugaro

Le misure in vigore per il resto del Portogallo riguardano il limite di 20 persone nelle riunioni, il divieto di consumare alcol nella pubblica via.
Vengono mantenute inoltre le regole di distanziamento sociale, l’uso della maschera, e le misure di igiene (uso di disinfettanti) negli spazi pubblici.
Il confinamento domiciliare rimane obbligatorio per i pazienti e le persone sotto sorveglianza attiva da parte delle autorità sanitarie, poiché sono stati in contatto con infetti da Covid-19.

Come altrove, con la crisi pandemica e per evitare il contagio, le spiagge portoghesi avranno un numero massimo di bagnanti consentito quest’anno. Le escursioni in spiaggia quindi saranno diverse, con nuove regole e con semafori che indicano se c’è ancora posto vacante sulla spiaggia. La spiaggia con maggiore capacità in Portogallo è nel Centro del Portogallo ed è quella di Figueira da Foz che può ospitare fino 51 mila bagnanti.

L’Agenzia portoghese dell’ambiente (APA) ha già pubblicato la capacità massima di bagnanti per ogni spiaggia portoghese nel Portogallo continentale. Per l’Algarve, il Tago e le spiagge occidentali clicca qui per vedere la capacità massima di ogni spiaggia. Per le spiagge del Nord, del Centro e dell’Alentejo, clicca qui per conoscere la capacità massima di ogni spiaggia.

Non solo, prima di andare in spiaggia, mediante l’app InfoPraia è possibile verificare se c’è ancora spazio sulla spiaggia prescelta. Sulla spiaggia, i bagnanti in gruppo devono mantenere la distanza fisica di un metro e mezzo, mentre tra gli ombelloni la distanza minima è di 3 metri.

Il governo ha anche definito le regole per il funzionamento di ristoranti, bar o terrazze sulla spiaggia, che devono provvedere alla pulizia regolare degli spazi (con un minimo di quattro pulizie giornaliere), limitare la capacità al 50% e riorganizzare le terrazze per garantire la distanza di sicurezza.

Pronti per il tuffo? Una buona e sicura vacanza a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.