Ma è questo il clima portoghese?

“Nada facilita mais uma civilização que um bom clima.”  Eça de Queirós

“Não, não, isto não é normal.”, me lo ripete Mila al mattino quando si ferma davanti al nostro portone per due chiacchiere prima di andare al lavoro.

Proprio non ci siamo con questa estate!  Residenti e visitatori si lamentano di questa estate che stenta a partire, tra un piovasco e qualche nube, con il sole che fa capolino per qualche giorno seguito dalla nebbiolina che si alza dal lago al mattino quasi fosse novembre.  Le piante e gli alberi però non sono mai stati in forma migliore all’inizio di luglio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Secondo la classificazione climatica di Köppen il Portogallo gode di un clima di tipo Csa e Csb, ovvero: “Csa, clima temperado com Verão quente e seco nas regiões interiores do vale do Douro (parte do distrito de Bragança), assim como nas regiões a sul do sistema montanhoso Montejunto-Estrela (exceto no litoral oeste do Alentejo e Algarve).  – Csb, clima temperado com Verão seco e suave, em quase todas as regiões a Norte do sistema montanhoso Montejunto-Estrela e nas regiões do litoral oeste do Alentejo e Algarve.”  Per consultare minime e massime mensili rilevate tra il 1971 e il 2000 dall’Università di Aveiro conviene visitare il sito dell’IPMA,  l’Instituto Português do Mar e da Atmosfera.

Più in generale il clima portoghese è di tipo oceanico, con estati miti e umide, (l’umidità relativa notturna è intorno al 100%) lungo tutta la costa del Paese, e sempre più secco mano a mano che ci sia allontana dalla costa.  L’autunno e l’inverno sono ventosi e piovosi a settentrione e nel centro, un po’ più secchi a sud ma tutta la costa risente dell’umidità oceanica.  Mentre durante l’inverno l’interno del paese è più secco e caldo durante il giorno,  ma freddo e umido durante la notte.  Il Portogallo centrale è spesso ventoso e qui le temperature invernali diurne si mantengono sopra i 7 / 8 gradi per scendere sopra lo zero termico durante la notte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Comunque il clima sta cambiando velocemente.  Oggi la temperatura diurna si discosta dalle medie stagionali, con le temperature massime che superano facilmente i 40 gradi.  Queste temperature estreme sono sempre più frequenti e la desertificazione sta avanzando verso la parte centro-settentrionale del paese.  Per non parlare degli incendi che divampano sempre più frequenti.  Nel 2022 secondo i dati pubblicati e aggiornati ogni giorno dall’ Instituto da Conservação ad oggi sono andati a fuoco 110.729 ettari di suolo https://www.icnf.pt/.

Per fortuna, qui nel cuore del Portogallo la notte non è cambiata: è sempre umida, garantendo un clima che concilia il sonno e rigenera piante ed erbe tanto che  i petali delle nostre rose sembrano velluto nella rugiada del mattino.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: